Vite distrutte dal web, ma il diritto all’oblio non è sempre garantito: Tiziana è stata inghiottita in un mondo virtuale di colossi.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Su la Repubblica Napoli approfondisco il tema della protezione dell’identità digitale, partendo dal caso Tiziana Cantone. Cosa fare per proteggereproteggerla?

“L’importante è agire subito e arginare al massimo il danno. Denunciare alle autorità competenti e rivolgersi immediatamente ad un team di professionisti. Più passa il tempo, più sarà complicato intervenire”

L’ intervista completa http://bit.ly/2eslaSO

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *