Dove sono i nostri dati?

Breve storia dell’utilizzo delle nostre informazioni da parte dei Big della Rete e di una consapevolezza che ancora ci manca. Il mio articolo su Prima Comunicazione di Dicembre. Tutti noi usiamo Google, Facebook, Twitter, ma la maggior parte di noi ne ignora i meccanismi. Quotidianamente riversiamo on line, spesso senza alcuna consapevolezza, dati su chi[…]

Cosa scrivere su Facebook per trovare lavoro. Libero intervista Andrea Barchiesi

Qualche consiglio su come i candidati alla ricerca di un lavoro dovrebbero gestire la propria presenza on line per non incorrere in spiacevoli sorprese. Condividere tutto senza filtro è sbagliato, ma anche non essere presenti affatto sui social non è una strategia vincente: equivale a non esistere, professionalmente parlando. FacebookTwitterLinkedin

Zuckerberg punta sulla reputazione degli influencer per promuovere Facebook Live

Secondo il Wall Street Journal, Zuckerberg starebbe pagando con oltre 2 milioni di dollari una ventina di star di internet, tra cui il nuotatore olimpico Michael Phelps e l’attore di Star Trek George Takei, per utilizzare e quindi promuovere ‘Live’, il servizio che consente di trasmettere filmati in diretta all’interno del social network. Dopo che[…]

Le foto su Facebook sono protette da copyright

L’utilizzo superficiale che spesso facciamo di immagini altrui sui social network ci induce erroneamente a pensare che quei contenuti, in quanto pubblicati on line, siano di dominio pubblico. Non è così. Le foto che postiamo su Facebook sono tutelate dal diritto d’autore, come in qualunque altro contesto. Per utilizzarle è necessario quindi chiedere autorizzazione all’autore,[…]

Gli errori più comuni dei CEO sui social network

The Wall Street Journal ha stilato un decalogo degli errori più comuni commessi dagli amministratori delegati sui social network. Cosa accade in Italia? Repubblica.it lo ha chiesto a Andrea Barchiesi. Ecco il pezzo con l’intervista: Postare gattini e spiare i dipendenti, gli errori social che commettono i boss , 2 giugno 2016, Repubblica.it   FacebookTwitterLinkedin

Il nostro futuro visto dalla rete che non dimentica

Quando postiamo un selfie su Facebook, siamo davvero consapevoli delle implicazioni di questo gesto? Cosa sto comunicando? Chi lo vedrà? Se qualcuno la vedesse tra dieci anni cosa penserebbe? La pagina satirica The Humor Train ha postato qualche giorno fa questa foto, con un intento ovviamente umoristico. È un’immagine sicuramente forte, che fa riflettere non[…]