Anonimi in Rete: le ragioni del no

La mia analisi su Prima Comunicazione di novembre 2019. Le poche certezze che questi tempi ci regalano sono i saldi e l’eterno ritorno della questione dell’anonimato nei social. Il tema è stato riproposto dal deputato Luigi Marattin anche a seguito della grandissima polemica intorno alla Commissione Segre contro l’odio razziale online. Evidentemente non ha letto[…]

La doppia velocità

Le azioni del leader non spiegano del tutto il successo o la caduta. C’è un altro attore fondamentale la cui velocità può ribaltare gli esiti. Perchè oggi Greta Thunberg ottiene visibilità e ascolto planetario sui temi che Al Gore affrontava già 20 anni fa? Ne parliamo su Prima Comunicazione di ottobre. Osserviamo spesso fenomeni che emergono con forza, come ad esempio[…]

Rifarsi una reputazione non è facile: il fallimento dell’Arabia Saudita

Dopo il terribile omicidio Khashoggi, il principe Mohammed bin Salman ha puntato su una trasmissione di viaggi arruolando una schiera di influencer occidentali. Ma le pose ammiccanti in bikini tra le dune sono state un boomerang. La mia rubrica su Lettera43 Siamo abituati a operazioni di restyling dell’immagine aziendale a seguito di grandi crisi. Alcune riescono molto bene.[…]

Il lato oscuro del gradimento

Siamo abituati a ragionare in termini di consenso e sottovalutiamo un elemento fondamentale: la leadership è liquida, come dimostra il confrontoscontro tra due protagonisti. La mia rubrica su Prima Comunicazione di settembre 2019. Imperversano sondaggi, misurano chi sale, chi scende. È ormai chiaro che siamo nell’era della percezione dove la realtà oggettiva è schiacciata dai[…]

L’ultimo imperatore

La mia analisi su Prima Comunicazione di agosto 2019. Con Libra, la nuova criptovaluta di Facebook, Zuckerberg esce dai social e tenta un’azione che rivela ambizioni ben diverse. Guarda al passato, pensa al presente e vuole rivoluzionare il futuro. Libra, questo il nome scelto da Mark Zuckerberg per la sua nuova moneta virtuale, si appresta[…]