Il valore dell’ingegneria reputazionale al Milano Marketing Festival

 
di Andrea Barchiesi in: News
6 Luglio 2020 1 min
La crisi che stiamo affrontando ha amplificato tre fenomeni: il potere degli influencer, ai quali si sono aggiunti virologi, esperti e politici: un flusso di informazioni continuo, senza regole deontologiche e impossibile da governare; la diffusione di fakenews, sulla salute ma non solo, che si sono intrecciate e mescolate all'informazione scientifica; la crescita dell'odio online, che ha alimentato le divisioni sociali. Comunicare in modo efficace, oggi, significa fare i conti con questi tre fattori. Molti imprenditori lo hanno già fatto, trasformandosi in leader capaci di veicolare i valori della propria azienda. Il nuovo corso della comunicazione va proprio in questa direzione: essenzialità, attenzione ai valori sociali e cura della reputazione. Non si può più pensare alla reputazione come a un asset volatile. È arrivato il momento di progettare la percezione che gli utenti hanno di un brand: lo strumento per farlo è l'ingegneria reputazionale. Venerdì 3 luglio ne abbiamo parlato al Milano Marketing Festival.