La nuova frontiera dell’intelligenza artificiale è l’etica

La sfida è far sì che le macchine non prendano decisioni discriminatorie o moralmente riprovevoli. La questione però non può essere risolta solo attraverso la tecnologia, né solo attraverso la prospettiva umanistica. È necessaria una convergenza multidisciplinare di saperi. La mia rubrica su Lettera43:   Ogni giorno, senza neanche rendercene conto, deleghiamo molte decisioni a una macchina. Pensate alla guida autonoma,[…]

Influencer Bubble

La mia analisi su Prima Comunicazione di luglio 2019. Con l’era digitale molte professioni sono sparite, molte di più ne spariranno e quasi tutte sono cambiate profondamente (basti pensare alla comunicazione, al giornalismo e alla politica). In tutto questo caos ne sono nate di nuove. L’influencer è una di queste. Nasce dal basso, persone comuni[…]

Perché il deepfake può essere una minaccia anche per la democrazia

Nato come “gioco”, il software che manipola i video rischia di creare problemi in vista delle Presidenziali Usa. Per questo si sta correndo ai ripari, ma la strada è in salita. Falsi video creati con l’intelligenza artificiale, sempre più difficili da riconoscere, che minacciano l’identità, la reputazione delle persone e la stessa democrazia. L’ultima vittima è stato Mark Zuckerberg,[…]

L’ossimoro di Zuckerberg

Il futuro è privato, annuncia l’inventore di #Facebook. Crisi etica o mercato che cambia? Di certo il social vuole potenziare i gruppi e introdurre una sua valuta. La mia analisi su Prima Comunicazione di giugno 2019. Alcune affermazioni lasciano il segno. Altre la platea attonita. Quella di Zuckerberg, durante la conferenza annuale degli sviluppatori di[…]